Comprendere quali siano le migliori offerte luce e gas su un mercato così grande e competitivo come quello di oggi non è affatto semplice, per questo è importante analizzare che tipo di uso ne facciamo e se convenga una tariffa a prezzo fisso o variabile. 

 

Link
Prezzo bloccato per 12 mesi
0.058€/kwh
Consulenza gratuita
Gratis e senza impegno
Verde Più
Prezzo bloccato per 12 mesi
0.079€/kwh
Consulenza gratuita
Gratis e senza impegno
Sceltasicura
Solo per clienti a Maggior Tutela
0.066€/kwh
Consulenza gratuita
Gratis e senza impegno
NaturalePiù
Prezzo bloccato per 12 mesi
0.24€/mq
Consulenza gratuita
Gratis e senza impegno
Link
0.2061€/mq
Consulenza gratuita
Gratis e senza impegno

 

Differenza tra un’offerta luce e gas prezzo fisso o variabile

La differenza tra prezzo fisso e variabile in un’offerta luce e gas è sostanziale: quando viene indicato che il costo del kWh o Smc (Standard metro cubo) è fissi significa che i prezzi non variano e quindi rimangono gli stessi per tutta la durata dell’offerta (perché costo della materia prima è sempre uguale), quando invece si tratta di variabile, il costo del gas e della luce può cambiare nel tempo.

Quando si stipula un contratto con un fornitore e si sottoscrive un’offerta, è quindi fondamentale specificare, prima che l’offerta venga attivata, il tipo di prezzo applicato (per i prezzi energia elettrica e gas) e il costo esatto della materia (kWh e Smc).

  • Cosa significa prezzo indicizzato?

Il prezzo indicizzato o prezzo variabile, cambia nel tempo a seconda alle variazioni ed oscillazioni di prezzo del mercato, sia in caso di rialzo che di ribasso.

Il mutamento che può subire il prezzo di un’offerta luce e gas è da considerare per tutta la durata del contratto che noi sottoscriviamo come consumatori, questo è causato dalle fluttuazioni del mercato della materia prima.

 

 

Qual è la miglior offerta energia elettrica: costo variabile o fisso?

Non è corretto considerare una tariffa giusta o una sbagliata: il mercato offre due varianti in grado di soddisfare le diverse esigenze dei clienti.

Per constatare una miglior offerta luce e gas rispetto ad un’altra, bisogna calcolare l’uso, il consumo ed altre variabili. Per valutare una tariffa è necessario sapere: 

Una volta effettuata la valutazione sarà possibile procede all’analisi della migliore tariffa luce e gas presente sul mercato trovando la soluzione più adatta al proprio consumo.

 

 

  • Quando scegliere un prezzo energia fisso

Quando si sceglie una tariffa fissa bisogna essere al corrente che il prezzo per KWh o per Smc non varierà per tutta la durata dell’offerta. Scegliendo le offerte energia elettrica e gas a prezzo fisso, si ha la certezza di quello che si andrà a pagare senza il rischio di ritrovarsi sorprese nella bolletta, allo stesso tempo però, non si potrà usufruire del risparmio nel caso in cui i prezzi di mercato dovessero scendere. 

Nella maggior parte dei casi utilizzare le tariffe energia elettrica e luce a prezzo fisso può essere una buona soluzione per non avere pensieri sulle variazioni dei costi.

 



 

 

  • Quando preferire un’offerta luce variabile

In opposizione al prezzo fisso, la tariffa indicizzata varia a seconda delle oscillazioni di prezzo che hanno le materie prime sul mercato. Automaticamente se il prezzo del gas e dell’energia aumentano, anche la bolletta risulterà più corposa, vale il discorso inverso quando il costo è al ribasso e si avrà quindi un risparmio sul pagamento.

Come un’offerta fissa ha i suoi pro e contro, anche quando parliamo di tariffa indicizzata bisogna valutare diversi elementi: un’offerta di questo tipo è indicata per coloro che prestano attenzione all’andamento dei mercati delle materie prime. Questo tipo di contratto può portare in alcuni periodi, a notevoli risparmi, e in altri, ripercussioni a seguito dell’aumento del prezzo di mercato.

 

 

CONDIVIDI: FACEBOOK | TWITTER |