È attualmente in vetta alle classifiche delle app più scaricate, scalzando dei mostri sacri del mondo social come Facebook, Instagram e YouTube.

Parliamo di TikTok, il social network dal successo planetario che, con oltre 1 miliardo e 500 mila iscritti, sta spopolando tra i ragazzini dai 13 ai 20 anni, che si sfidano a suon di video in loop brevissimi,  conditi di effetti per tutti i gusti, musiche di ogni genere ed hashtag di tendenza.

 

 

 

 

Cos’è TikTok

Tutti pazzi per TikTok. O quasi. Sicuramente lo sono tutti gli adolescenti, quelli della famosa generazione z, nati tra il 1997 ed il 2010, letteralmente stregati dal social del momento dai numeri da capogiro: è stata infatti l’app più scaricata nel mondo nel primo trimestre del 2018 con circa 45,8 milioni di download e con oltre 150 milioni di utenti attivi ogni giorno.

Un vero e proprio fenomeno social, dove video molto brevi, fino ad un massimo di 60 secondi, sono i veri protagonisti, insieme ai propri creatori, i giovani, che si divertono e si sfidano in challenge davvero bizzarre. TikTok consente infatti di guardare clip musicali e creare video, con la possibilità di aggiungere effetti speciali in maniera molto semplice.

Ecco forse svelato il successo di TikTok, a detta dei suoi creatori: ” La capacità di dare libera espressione alla propria immaginazione, grazie alla presenza di video creativi che contribuiscono a donare un’esperienza genuina, divertente”.

E non è un caso che anche moltissimi personaggi del mondo dello spettacolo ma anche molti famosi brand abbiano cominciato a sfruttare la piattaforma per sponsorizzare le proprie attività.

  • App del momento e la sua fortuna nel mondo

TikTok arriva dall’Oriente, una delle applicazioni del momento, capace di sfidare le più fruttuose creature dell’intrattenimento social nate nella Silicon Valley, un incrocio entusiasmante fra il famoso Snapchat e Dubmash.

Lanciata dalla società cinese ByteDance, (la startup più preziosa al mondo, dal valore di 75 miliardi di dollari) e guidata dall’imprenditore cinese Zhang Yiming.

L’idea originaria era quella di realizzare una piattaforma video simile a Musical.ly, l’app di grandissima moda tra gli adolescenti, lanciata nel 2014 che consentiva agli utenti di creare dei brevi video scimmiottando canzoni.

Nell’agosto 2018 Bytedance ha pensato bene di acquistare Musical.ly e trasformarla in TikTok raggiungendo in pochissimo tempo numeri da capogiro, tanto da suscitare l’interesse non solo dei ragazzini ma anche dei più attempati utenti, stuzzicati all’idea di rivedere se stessi in video home made, nelle vesti e voci di qualcun altro.

E per farlo non occorre essere dei videomaker esperti. Tutt’altro. La facilità di utilizzo della piattaforma, infatti, permette a chiunque di improvvisarsi montatore, dando libero sfogo alla propria fantasia.

 

 

Come funziona TikTok

TikTok, oltre ai video di sincronizzazione labiale, permette ai propri iscritti di aggiungere effetti speciali, creare musical, ballare, recitare, fare duetti e presentazioni.

La versatilità dell’applicazione è data dallo sterminato catalogo musicale offerto che permette agli utenti di scatenarsi in video tik tok di ogni genere, imitando in massimo 60 sec un personaggio del cinema, della tv o della musica.

  • Creare un account

Per poter utilizzare TikTok è necessario per prima cosa scaricare l’app gratuita su Apple Store o Google Play store, creare un account inserendo la propria mail o il numero di telefono, oppure effettuare il log up tramite il proprio account Facebook, Instagram, Twitter o Google.

Nel procedere con la registrazione occorre inserire la propria data di nascita: il limite di età per poter utilizzare l’app è di 13 anni, anche se questo non sempre viene rispettato.

Una volta registrati si potrà visualizzare la propria pagina del profilo, molto simile ad Instagram, con tanto di foto profilo, icona dei “follower”, dei “mi piace” e dei “seguiti”.

  • Realizzare e caricare i video

La realizzazione ed il caricamento dei video è molto intuitivo ed è sufficiente smanettarvi un po’ per comprenderne il funzionamento. La prima azione da intraprendere è premere sul simbolo del + e acconsentire all’app l’accesso alla fotocamera ed al microfono. Il video potrà essere realizzato in modalità selfie oppure normale. Il video o la foto possono essere in alternativa caricate dalla galleria preesistente e poi modificati a proprio piacimento.

Il video può essere integrato anche con una canzone, che può essere selezionata da un’ampia playlist, individuabile con il tasto cerca oppure nelle categorie dedicate ( global hits, popolari, viral..).

Una volta inserita la musica di sottofondo sarà possibile tagliare il suono in qualsiasi momento, alla velocità di riproduzione desiderata. Successivamente, registrato il video ( attivato sia tenendo premuto il pulsante che con la funzione timer) sarà possibile arricchirlo con effetti speciali, filtri, adesivi, musi di animali, animazioni particolari.

Il passo finale consiste nella pubblicazione del video ed attendere i feed dei seguaci o di chi apprezza l’opera compiuta.

 

 

 

TikTok e la falla nella sicurezza dei dati informatici

È di pochi giorni fa la notizia di una pericolosa falla in TikTok che avrebbe messo a rischio la sicurezza dei dati informatici personali e la privacy dei video.

Una vulnerabilità scoperta dai ricercatori di sicurezza del Check Point Research, che permetterebbe agli hacker di caricare video non autorizzati e caricarne altri, di cambiare la privacy dei video di un utente da pubblica e privata o di estrarre dati personali sensibili, come nome e cognome, mail o data di nascita.

  • Cos’è successo?

Le applicazioni non sono perfette e da sempre, prima o poi, evidenziano delle vulnerabilità che diventano prelibata preda degli hacker. Anche TikTok non ha fatto eccezione ed ha mostrato 4 gravi bug, scoperti dai ricercatori di sicurezza, attraverso i quali è possibile cancellare video e rivelare informazioni personali collegate all’account.

Per violare un account TikTok bastava inviare un SMS alla vittima, per invitarlo a scaricare l’app e guardare un video. Una volta che l’utente cliccava sul link falso, un hacker sarebbe stato in grado di accedere a parti dell’account.

  • Aggiornamento dell’app per evitare rischi

ByteDance ha quindi raccolto le segnalazioni di Check Point e ha tappato le falle all’app, rilasciando un aggiornamento, indispensabile per proteggersi dagli hacker.

Tutte le criticità segnalate sono state corrette nella versione più recente dell’app prima ancora di essere rese pubbliche”, – ha dichiarato Luke Deshotels del Security Team di TikTok.

Siamo certi che questo esito positivo favorirà altre future collaborazioni con i ricercatori impegnati nella sicurezza informatica“.

 

 

 

 

CONDIVIDI: FACEBOOK | TWITTER |