Nel 1999 Luca Spada, fondatore di Eolo, crea una community per videogiocatori che in pochi anni diversifica la sua presenta sul mercato introducendo il primo servizio di connettività flat su modem.

Nel 2002 si diffondono le prime connessioni ADSL e qualche anno dopo il fondatore crea il collegamento a 30Mb/s direttamente a casa propria per esigenze di rete, i suoi vicini di casa diventano quindi i primi beta tester del futuro servizio Eolo.

La rete in poco tempo si espande e nuovi utenti entrano a far parte del collegamento e nel 2012 viene inaugurata la prima sede a Busto Arsizio. Nella società investe Elmec con una partecipazione del 45%, una società informatica della provincia di Varese. Questo inserimento porta l’impresa ad aumentare il proprio numero di dipendenti da 60 a 100 lavoratori.

Nel 2014 il Ministero della Sviluppo Economico assegna a Eolo un bando per l’abbattimento del digital divide in Emilia-Romagna, Liguria, Marche e Umbria.  4 anni dopo Eolo realizza la prima rete wireless ultra-broadband a 100 Mega del paese per ridurre ulteriormente lo speed divide di oltre 7 milioni di persone.

Nel 2019 nasce Eolo Missione Comune: un progetto che vuole raccontare lo spopolamento dei comuni e contribuire a contrastarlo con la digitalizzazione. In questo stesso anno Eolo diventa operatore nazionale, raggiungendo anche l’area meridionale del paese e isole.

Oggi l’impegno del brand si rivolge a famiglie e imprese per aiutarli a valorizzare le proprie attività senza perdere il contatto sociale con il mondo digitale.

CONDIVIDI: FACEBOOK | TWITTER |